La storia

Ripercorriamo i principali eventi che hanno caratterizzato la storia di Società Dolce, dall’anno di fondazione ad oggi, perché le tappe della nostra crescita rappresentano quanto, con orgoglio, entusiasmo e tanto impegno, tutti noi abbiamo fatto in questi anni per arrivare fin qui.

2018

2018 - Il Bilancio Consolidato

Per la prima volta Società Dolce espone la situazione patrimoniale finanziaria e il risultato economico delle imprese di cui fa parte in qualità di capogruppo, assimilandole di fatto ad un’unica grande società.

2017 - La certificazione SA8000

Al termine di un percorso di analisi dei processi adottati nella gestione delle risorse umane e nella scelta dei fornitori, Società Dolce ottiene la certificazione SA8000.

2016 - La Cooperazione attraverso l’arte

Società Dolce ha scelto di affidarsi a Giuseppe Stampone ed alla sua arte per promuovere valori, visioni e riflessioni sull’evoluzione della cooperazione. Un percorso che ha visto la realizzazione del Contagiorni 2017, l’organizzazione di un talk ad ArteFiera ed un’istallazione artistica ad Art City Bologna. Il progetto proseguirà l’anno seguente con l’artista Eugenio Tibaldi.

2013 - I servizi sanitari

La gestione dell’Hospice “Villa Adalgisa” di Ravenna apre la strada al posizionamento di Società Dolce in ambito sanitario: in pochi anni la Cooperativa acquisisce due Centri Ambulatoriali Riabilitativi in provincia di Bologna, sviluppa i servizi sanitari e riabilitativi domiciliari ed acquisisce la concessione del Presidio Ospedaliero Territoriale di Bollate (MI).

2010 - La redazione del Bilancio Sociale

Viene pubblicato il primo Bilancio Sociale, cui seguirà negli anni la sottoscrizione del Codice Etico, l’adozione del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo e l’adesione al Protocollo di Legalità, con ottenimento della massima valutazione.

2006 - Il Progetto In

L’apertura di Casa Dolce, struttura residenziale per disabili, segna l’inizio di “Progetto In” che ha l’intento di valorizzare il lavoro svolto nell’ambito della disabilità all’interno di progetti e servizi innovativi.

2008

2005 - Il primo project financing

Prende il via la gestione a Bologna del Nido d’Infanzia “Elefantino Blu” (Consorzio Karabak), il primo servizio in concessione tramite la procedura di project financing. Ad oggi sono 8 i nidi progettati, realizzati e gestiti da Società Dolce, di cui 5 in provincia di Bologna a marchio Karabak e i restanti 3 in Emilia Romagna.

2003 - La certificazione UNI ISO 9001

Con l’efficientamento e la regolamentazione delle proprie procedure produttive, Società Dolce ottiene la prima certificazione UNI ISO 9001; negli anni successivi si aggiungeranno quelle specifiche di settore.

1997 - L’inizio attività in Friuli Venezia Giulia

Società Dolce si aggiudica la gestione della Casa di Riposo “F.lli Stuparich” di Duino-Aurisina (TS); dagli anni 2000 la Cooperativa intensificherà la propria attività a Trieste e nelle provincie di Udine e Gorizia.

1998

1994 - L’inizio attività in Lombardia

Con l’acquisizione di alcuni servizi nel Centro Diurno per Disabili Tam Tam a Mantova, evolutasi poi in gestione completa, Società Dolce inizia la sua esperienza in Lombardia, operando ad oggi in 7 province

1992 - Il primo Nido e la prima Casa di Riposo

Inizia la gestione, tuttora attiva, del Nido d’Infanzia di Monte San Pietro e della Casa di Riposo “Nevio Fabbri” a Molinella, entrambi in provincia di Bologna.

1989 - Il primo appalto

Il Comune di Bologna affida a Società Dolce i servizi di integrazione scolastica di minori in condizioni di handicap e svantaggio. L’appalto sarà confermato per i successivi 20 anni.

1988 - Società Dolce

Un gruppo di studenti universitari fonda una cooperativa con lo scopo di creare una società più “dolce” e fornire servizi specifici che favoriscano condizioni di vita migliori alle fasce più deboli.