KARABAK sette – Consorzio Cooperativo

Il Consorzio Cooperativo Karabak Sette, costituito a Bologna nel 2008, rappresenta lo strumento di attuazione del contratto di concessione, sottoscritto con il Comune di Ozzano dell’Emilia, per la progettazione, costruzione e gestione di un Polo dell’infanzia, nonché per la costruzione di una palazzina adibita ad uffici comunali. Il Polo dell’Infanzia, situato in via Maltoni, 18 a Ozzano dell’Emilia (BO), al suo interno dispone del nido d’infanzia La Culla, la scuola d’infanzia Girotondo e il centro per le famiglie L’Abbraccio. La compagine societaria è costituita da cinque importanti imprese bolognesi afferenti a diversi ambiti del Movimento Cooperativo: Società Dolce, CADIAI, Manutencoop, Eta Beta e CAMST. Karabak rappresenta, pertanto, lo strumento imprenditoriale per tradurre in operatività, attraverso la Finanza di Progetto, una proposta che vede operare sinergicamente Amministrazione Pubblica e imprenditoria cooperativa per la realizzazione dei servizi per la comunità locale. Con riferimento a questa dimensione concertativa, coerente con lo spirito e la norma della più recente legislazione in materia di sistema dei servizi alle persone e alle famiglie, Karabak si pone a riferimento per lo sviluppo di analoghe iniziative sul territorio, volte a realizzare Servizi per la Prima Infanzia orientati ad accompagnare e sostenere la crescita armonica dei bambini, ad accogliere e soddisfare i bisogni di supporto delle famiglie e a promuovere la cultura dell’infanzia nella comunità.

SOCIETA’ TRASPARENTE
Bilancio di esercizio 2017

Bilancio di esercizio 2018

Bilancio di esercizio 2019

ADEMPIMENTI CONSEGUENTI ALLA DELIBERA ANAC N. 141 DEL 27 FEBBRAIO 2019

Griglia di rilevazione

Documento di attestazione

CONTRIBUTI
Nella seguente tabella si riportano le informazioni relative al disposto di cui all’art. 1, comma 125, della legge 124/2017, modificato dal D.lgs. n. 34 del 30/04/2019, in merito all’obbligo di dare evidenza delle somme di denaro eventualmente ricevute nell’esercizio a titolo di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti di cui al comma 125 del medesimo articolo.

Tabella